Google+

Visione #54

posted by Redazione at 26/05/2014

Visione #54

Visione di Eva Ligas, fotografa


[ITA]

M'innamoro tutti i giorni, delle solite luci e ombre, dei bianchi e neri, delle bustine di plastica che racchiudono le pellicole dei ricordi. Mi faccio raccontare storie per dimenticarmi del tempo e me le racconto per imparare a viverlo. M'innamoro di volti, mani e novità, di paesaggi e suoni che sento in sottofondo solo se vige un silenzio maniacale. Questa è la mia visione.

Eva Ligas, sarda classe 1984, si innamora presto della fotografia e dal 2006 ne fa la sua principale occupazione, con un focus particolare sulla fotografia analogica. I lavori di Eva hanno partecipato a mostre e collettive in Sardegna e in Italia e sono apparsi su riviste e pubblicazioni tra cui, l'ultima in ordine di tempo, il libro "Quore spinato" di Cyop & Kaf. Fino all'otto giugno due dei suoi lavori fotografici saranno in mostra presso Accasarti, progetto Quadreria.


[ENG]

I fall in love every day. With the usual lights and shadows, with blacks and whites, with the plastic film covering memories. I like to be told stories in order to forget the time, and I tell stories to myself in order to learn the best ways to face it. I fall in love with faces, hands and new things, landscapes and sounds breaking a deep, intense silence. This is my vision.

Eva Liga, Sardinian photographer born in 1984, brings her works to exhibitions and collectives in Sardinia and in Italy. Her photos appears also on magazines and publications: among the most recent, the book "Quore spinato", by Cyop & Kaf. Until the 8th of June the artist will be present at ongoing exhibition Accasarti, Quadreria, held in Cagliari, Sardinia.


ABOUT:

www.evaligas.com

www.facebook.com/evaligasphotography?ref=hl

 

Commenti


Aggiungi un commento
* Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla Privacy
 
 
Clicca qui per configurare il componente!